Trend forex

Che cos’è un trend, e come si fa a trovarlo su un grafico di prezzo forex? Questa è solo una delle tante domande alle quali risponderà questa mini-guida, che si occuperà di descrivere il trend forex, e di illustrare i vari forex trend indicator che vengono utilizzati dai trader forex, che ogni giorno fanno l’analisi del trend per investire con efficacia nei mercati delle valute.

Financead

Che cosa è un Trend Forex

Il trend forex, viene prima di tutto studiato come l’analisi tecnica, che permette di osservare e studiare l’andamento dei prezzi, cercando di prevedere dunque le tendenze future del grafico di prezzo. Questo viene fatto, perché si presume che l’andamento dei prezzi passati rifletta la psicologia del mercato, che si ripete nel tempo e quindi ha dei comportamenti “ciclici”. Il mercato, si muove infatti in base alle decisioni di investimento che vengono prese dagli investitori, e i loro comportamenti, grazie “all’effetto gregge” continuano a ripetersi nel tempo, grazie ad una specifica ciclicità delle fasi di mercato, e dell’andamento del prezzo. Le fasi di mercato infatti, tendono a ripetersi in maniera puramente ciclica, e quindi questo permette di ottenere delle situazioni in cui gli eventi futuri, possano muoversi in maniera molto similare a come si sono mossi in passato.

Torna su

Trend Forex Storia: la Teoria di Dow

La teoria di Dow sui trend, è sicuramente uno dei fondamenti su cui si fonda il mondo del Trend Forex. Dow, era un giornalista statunitense, vissuto ormai nell’800, fondatore di uno dei giornali di finanza più letti, il Wall Street Journal. Fu la prima persona in assoluto a formulare la teoria del trend nei prezzi del forex e per gli altri strumenti finanziari. Dopo, inventò anche il Dow Jones, il primo indice azionario e tutt’oggi il più famoso al mondo.

La Teoria di Dow, sosteneva il fatto che il mercato forex si muove secondo un trend, e che c’è quindi un precisa relazione tra i prezzi e il tempo. Se vogliamo infatti fare un paragone con le maree, che avanzano e retrocedono per poi continuare fino al momento dell’inversione, Dow evidenziò che i mercati finanziari si muovono in maniera molto simile: è presente una fase crescente (massimi e minimi crescenti) che fasi dove il trend è decrescente (massimi e minimi decrescenti).

Torna su

Tipi di Trend Forex

Esistono svariate tipologie, sempre secondo la teoria di Dow:

  • Il Trend Principale: è il trend “Major” che è essenzialmente la direzione dove si stanno muovendo i prezzi sul lungo termine. Sono presenti delle oscillazioni durante questo trend principale, ma la tendenza è sempre la stessa. Un trend può essere rialzista, ribassista. Se non esiste un trend, il movimento è laterale. Un trend principale può durare anche svariati anni.
  • Il Trend Secondario: dopo un trend principale, c’è un trend secondario, che è essenzialmente la fase “di correzione” del trend primario. Si tratta quindi di movimenti opposti al trend principale; movimenti che possono durare qualche giorno, qualche settimana, oppure addirittura mesi.
  • Il trend Minore: è il cosiddetto trend “minor” che è opposto al trend principale, ma anche ha una durata ancora più breve di quello Secondario.

Il trend principale è la marea, il trend secondario sono le onde, e i trend minori sono i frangenti.

Torna su

Come interpretare un Trend Forex

Per interpretare un trend forex, è subito bene scegliere l’arco temporale dove si vuole analizzare il mercato. La tendenza principale è ovviamente nel lungo periodo, quella secondaria è il medio termine, e quella minore è il breve periodo. Se si desidera fare trading intraday nel mercato Forex, il trend primario può essere rappresentato dal grafico daily (giornaliero), quello secondario da quello 4H, quello minore invece dal grafico a 5 minuti. Tutto deve essere quindi rapportato in base alla propria strategie e stile di trading.

Per chi fa trading forex, è necessario leggere al meglio i grafici di prezzo, per identificare al meglio i trend e i vari punti “caldi”, in modo da capire quale sarà la direzione che i prezzi prenderanno in futuro.

Nel momento in cui si identifica la tendenza, è necessario investire nella direzione della tendenza. Se ad esempio si identifica una tendenza al ribasso sulla coppia USD/JPY, sarà necessario investire con una posizione di Vendita. Se invece viene individuata una tendenza al rialzo, si dovrà dunque comprare.

trend forex rialzista

Se in un trend notiamo che i massimi e i minimi sono crescenti, siamo di fronte ad un trend rialzista. (Vedi foto sopra) Se invece notiamo che in un trend i minimi e i massimi sono decrescenti, significa che siamo in un trend ribassista. (Vedi foto sotto). Per ulteriori approfondimenti sul trend nel forex, consigliamo di visitare TrendVincente.com.

trend forex ribassista

Torna su