Broker CFD per mercato forex

La maggioranza dei broker forex utilizza il meccanismo dei CFD per il trading online. Questo articolo ha l'obiettivo di capire come funziona il meccanismo dei CFD e soprattutto quello di aiutare il trader nella scelta del miglior broker CFD attualmente disponibile sul mercato.

Trading CFD

Un contratto CFD è un tipico contratto derivato, nato negli anni '90 negli ambienti finanziari londinesi e che ha conosciuto un successo molto forte con la diffusione del trading online. Inizialmente questo contratto venne pensato per i suoi immensi benefici fiscali ma con il tempo si è scoperto che i benefici sono molto numerosi e non solo di tipo fiscale.
L'acronimo inglese CFD sta per Contratto per differenza ed è un contratto in cui le due parti si accordano per acquistare (e quindi vendere) il derivato ad un prezzo uguale a quello dell'asset sottostante. Questo fa sì, ad esempio, che è possibile fare trading online di praticamente qualunque asset che venga scambiato sui mercati finanziari in modo semplice ed efficace, senza necessità di avere un accesso a quel mercato. E' molto facile creare un nuovo contratto CFD, magari basandosi sulle notizie diffuse dal servizio finanziario di Reuters o di un'altra agenzia di stampa autorevole. Basta individuare l'asset (o anche l'indice, non fa differenza) e monitorare i prezzi secondo per secondo.
In questo modo i broker per il trading online hanno creato CFD per tutti i principali cross valutari forex, per materie prime, azioni e indici. Tutti questi derivati sono scambiati solitamente OTC (over the counter) ma ci sono anche alcuni che vengono quotati direttamente alla Borsa di Sidney.

Torna su

Trading online CFD

I CFD si prestano perfettamente per il trading online. In effetti è un modo molto semplice ed immediato per gestire il trading online. Tra l'altro uno dei grandi vantaggi dei CFD è la possibilità di gestire in modo estremamente semplificato la marginazione, che spesso viene chiamata effetto leva. Ne abbiamo parlato in altri articoli (vedere il menu qui a fianco) ma la cosa più importante da sottolineare è che l'effetto leva è così semplice da gestire e da capire solo e soltanto perché i CFDs stessi sono molto semplici.
Ovviamente i vari broker CFD offrono effetti leva differenti e sta al trader scegliere in maniera intelligente quello che offre l'effetto leva più alto e che meglio si adatta alle sue esigenze. Non bisogna mai dimenticare, infatti, che lavorare con effetto leva troppo alto potrebbe portare ad un aumento del rischio del trading, soprattutto in presenza di mercati laterali. Non è mai conveniente operare con un effetto leva superiore a 400. Lo stesso livello di 400, che garantisce i profitti in assoluto più elevati, è dedicato solo ai trader più esperti, in grado di gestire opportunamente il rischio.
Chi comincia a fare trading online CFDs dovrebbe probabilmente scegliere dei livelli di effetto leva più bassi per limitare la possibilità di perdita.

Torna su

Rischi connessi al trading di CFD

Il trading finanziario è sempre caratterizzato da un certo livello di rischio e sicuramente il trading di CFD non fa eccezione. Tuttavia è opportuno ricordare che se si lavora con broker CFD di qualità, come sono di qualità tutti quelli presenti in IForexBroker.eu, si ha la garanzia assoluta del controllo sulle perdite. In pratica, anche se si lavora senza aver impostato stop loss (cosa da fare sempre, comunque) qualora le perdite raggiungono un livello eccessivo il broker fa una margin call cioè comunica al trader in maniera esplicita che le perdite hanno intaccato una parte sostanziale del capitale e che quindi è necessario integrare il capitale dedicato a quella posizione, oppure chiudere la posizione stessa. Se non c'è risposta, il broker chiude immediatamente la posizione a rischio. In questo modo le perdite sono sempre sotto controllo e limitate al massimo dalla margin call del broker. Ovviamente se il trader è assolutamente convinto della bontà del suo operato può sempre tenere aperta l'operazione, aumetando il capitale investito su quella singola operazione.
La cosa importante da notare è che il rischio è sempre rigorosamente controllato. Nessun investimento finanziario è esente da rischi, ma nel caso di CFD i rischi sono sempre controllati in maniera molto stretta.

Torna su

Migliori broker CFD per forex

Su IForexBroker.eu abbiamo fatto un lavoro di selezione e recensione di tutti i migliori broker CFD, soprattutto di quelli più adatti al mercato forex. In questo modo il trader ha la possibilità di scegliere al meglio il broker che meglio soddisfa le sue esigenze e può puntare sempre a guadagnare il massimo, in ogni condizione di mercato. In particolare i brker che abbiamo selezionato hanno le seguenti caratteristiche:
- Sicuri e affidabili
- Autorizzati CONSOB
- Con spread molto bassi
- Bonus di benvenuto elevati e/o bonus senza deposito
- Gratis e senza commissioni
- Con effetto leva elevato

Da notare che per ragioni normative non è possibile fare trading di CFD a partire dagli USA. Il CFD è un contratto regolamentato soprattutto in Europa, Australia e Nuova Zelanda.

Torna su