Strategie di scalping

Le principali strategie di scalping per arrivare al successo con le proprie attività di trading online, in grado di portare continuamente profitti capaci di coprire abbondantemente le singole perdite, inevitabili in questo caso particolare.

Financead

Investire facendo scalping, che cos’è questo approccio

Dopo quanto detto nell’introduzione, è bene chiarire che cos’è la tecnica dello scalping e come mai venga presa in considerazione con un’elevata frequenza, soprattutto dagli investitori più esperti. In parole povere, si tratta di un approccio molto intensivo agli investimenti, dal momento che il trader si impegnerà a fare tanti ordini di acquisto e vendita in contemporanea e nel breve periodo (con posizioni aperte anche soltanto per qualche istante), sfruttando strategie in grado di veder emergere i profitti rispetto alle perdite.

Molto importante sarà, dunque, operare con la massima attenzione tenendo sott’occhio tutti gli aspetti principali del trading (volatilità dei mercati, calendario economico, strategie) e soprattutto non arrendersi dopo una minima perdita (soprattutto nella fase iniziale), perché agendo con intelligenza la si potrà recuperare con successo, proseguendo per la via dello scalping.

Torna su

Scalping nel Forex, le migliori strategie

Il Forex è uno dei mercati più adatti per mettere in pratica le strategie di scalping, per il semplice fatto che a caratterizzarlo è un elevato grado di volatilità, aspetto fondamentale nel trading online e a maggior ragione in questo caso, dove si lavora con decine di operazioni al minuto e si ha la necessità di puntare ad un alto grado di affidabilità per quanto riguarda il profitto.

Quelle che vedremo ora, sono le migliori strategie di scalping nel Forex, che utilizzano in parte concetti ampiamente trattati anche nelle altre strategie di opzioni binarie e CFD (supporti e resistenze, medie mobili e Bande di Bollinger), unendo il tutto nella base portante di questo argomento, ovvero la velocità di acquisto e vendita e la possibilità di aprire e chiudere posizioni molto rapidamente.

Torna su

Scalping in controtendenza analizzando supporti e resistenze

Questa strategia fa uso dei concetti di supporto e resistenza, rispettivamente due fasi in cui il valore che stiamo esaminando comincia a “titubare” dopo una fase continua di crescita (trend in rialzo) e a seguito di un vistoso calo. Dopo questi punti di stallo, si verificherà un rimbalzo se il trend dovesse cambiare rotta e passare da rialzo a calo o viceversa, oppure una rottura del supporto o della resistenza qualora dovesse proseguire con l’andamento di fondo.

La strategia di scalping in controtendenza usa il tema dei supporti e resistenze basandosi sui punti di rimbalzo. Facendo attenzione alla velocità di ingresso e uscita dal mercato (ovvero la capacità di effettuare, eventualmente, stop loss nell’immediato), il segnale sarà quello di acquistare posizioni call (di breve periodo, al massimo a 60 secondi) a seguito di un rimbalzo sul supporto, oppure posizioni put dopo un rimbalzo su una resistenza.

Torna su

Scalping con tendenza a favore, usando medie mobili o Bande di Bollinger

Anziché usare supporti e resistenze come visto nella strategia precedente, lo scalping con tendenza a favore si basa sui concetti di medie mobili e Bande di Bollinger, ampiamente noti nelle strategie generali di trading.

Usando una media mobile a 12 periodi studiate, nel grafico, il suo andamento rispetto al prezzo. Quando quest’ultimo dovesse avvicinarsi notevolmente al segnale generato, in caso di trend a rialzo piazzate un ordine di tipo call, altrimenti acquistate posizioni put.

Per quanto riguarda il metodo delle Bande di Bollinger per la strategia di scalping con tendenza a favore, tornano in gioco i concetti di supporti e resistenze. Sempre seguendo il trend di fondo, piazzate ordini di acquisto quando la curva del prezzo si avvicina ad una linea di supporto o di resistenza delle Bande.

Torna su

Strategia rally

La strategia rally è una delle più utilizzate dagli scalper di maggior successo, viste le grandi possibilità di guadagno nel breve periodo. Il segnale per sceglierla rispetto alle altre è dovuto ad un rialzo o un ribasso improvviso rispetto al trend, evento a cui dovrà immediatamente far seguito un ordine di acquisto da parte dell’investitore. Nello specifico, ci si basa sul livello massimo o minimo di prezzo toccato in precedenza dall’asset e si piazza un ordine pendente a quella determinata cifra.

Torna su